Martina

on 19 marzo 2019
in
Back To The Portfolio
Back Home

Scusa, a te che ci sei sempre stata, ma non ci sarai più. Ti chiedo scusa perché mi sento in colpa, mi sento in colpa del fatto che la nostra amicizia è crollata. Anche se questa colpa è infondata perché le amicizie finiscono come iniziano: d’improvviso.
Questa cosa mi ha sconvolto, quando ti ho conosciuta pensavo mi avresti cambiato la vita e l’hai fatto, fino ad ora. Perché ora mi sento sola più che mai, sono sola. A scuola ti cerco, ti seguo, ci evitiamo. Su WhatsApp guardo l’ultimo accesso, vorrei scriverti, ma so che il nostro dialogo si chiuderà dopo un semplice “come stai?”. Quindi lascio stare. Mi piacerebbe rivivere tutti i bellissimi momenti passati insieme e, sì, sceglierei di tornare indietro nel tempo piuttosto che andare avanti perché andando avanti non so quante volte dovrei chiedere scusa.
Perché, sì chiedere scusa perché hai schiacciato un piede o perché hai fatto cadere una matita è facile, ma chiedere scusa per una cosa che hai fatto, che sai essere sbagliata (per esempio aver evitato un’amica per il semplice fatto che, magari, avevi da fare altro, i compiti per esempio) non è facile. Non è facile perché tu dai per scontato che l’amica sappia questa cosa, ma in realtà, nel profondo del tuo cuore sai che non è così, ma non vuoi ammetterlo. Quindi non chiedi SCUSA.
Molti dicono che chiedere scusa è una cosa facile, altri pensano sia da bambini. Io, invece, penso che sia una parola bellissima, ma molto difficile da dire. Secondo me l’AMICIZIA è basata sul PERDONO, sulla parola SCUSA. Ed entrambe le cose sono difficili: è difficile mantenere un’amicizia stabile ed è difficile chiedere scusa. Così come è difficile il nostro rapporto. Perché noi siamo AMICHE.
La nostra amicizia è sempre stata basata su litigi, litigi stupidi magari perché ci piaceva lo stesso ragazzo, ma nessuna delle due è mai riuscita a stare senza l’altra perché insieme combattevamo il mondo, eravamo noi contro tutto e tutti.
Quindi ti chiedo SCUSA. PERDONAMI e ho dato per scontato cose che magari per te non lo erano. PERDONAMI se a volte ho sbagliato facendoti soffrire. PERDONAMI se ho pensato che tu fossi una persona orribile, anche solo durante un litigio. Ricordati sempre la frase della nostra canzone “Tu sei stata la prima a credere in me, prima ancora di me stesso. Dimmi che devo fare mi hai detto ce la puoi fare, una stella che vive di luce propria continua a brillare.”. Ma io senza di te non riesco a stare, non posso stare, NON VOGLIO STARE SENZA DI TE perché con te sto bene.
La frase “Un’amico è come un tesoro” non è finta, non è una frase costruita. E’ vera, se trovi un vero amico, uno di cui ti puoi fidare hai trovato la metà che ti completa e con lei puoi raggiungere ogni tua meta.
Ti prometto che tutte le nostre promesse, i nostri patti si rilegheranno al più presto, come all’inizio. Ti prometto che torneremo a litigare solo per le stupidate e non più per cose serie. Ti chiedo SCUSA perché così il nostro ponte crollato lo ricostruiremo insieme, senza l’aiuto di nessuno, solo noi due: io e te.

« »

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>