Virtualmente è anche un corso online

Home » Notizie » Virtualmente è anche un corso...

Qui di seguito sono pubblicate le istruzioni per registrarsi alla piattaforma Open Education e iscriversi al corso.

LEGGI LE ISTRUZIONI PER ACCEDERE A OPEN EDUCATION E ISCRIVERTI AL CORSO

 Il corso di formazione online per gli insegnanti, gli educatori, i genitori e gli studenti universitari che vogliano diventare “virtuosi digitali”, è disponibile nel catalogo corsi.

Dal 20 novembre è possibile visionare la parte informativa, le indicazioni sul team, i questionari in ingresso, i link a Twitter e ai forum.

Dal 27 novembre inizierà invece la pubblicazione delle unità didattiche. Il percorso si concluderà il 27 febbraio 2015.

È un corso libero (non a pagamento) con video-lezioni, approfondimenti e test di auto-valutazione che si inserisce nel filone dei MOOC (massive online open courses).

Per chi lo desidera c’è anche un secondo livello a pagamento (inferiore ai 100 euro) in cui il corsista, con il coaching di un esperto, verrà accompagnato all’interno di una classe virtuale a declinare didatticamente per il suo livello di scuola i contenuti della prima parte. Al termine del progetto verrà consegnato un attestato di certificazione delle competenze con riconoscimento del titolo di alta formazione e CFU da parte dell’Università.

Il Corso è promosso dal Cremit (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia dell’Università Cattolica), ILAB e Formazione Permanente.

Viene erogato attraverso una piattaforma online fruibile da qualsiasi postazione PC o da qualsiasi dispositivo mobile collegato in rete.

“Il tema del corso MOOC  – afferma il prof. Rivoltella, direttore del Cremit – sono le sette virtù, cardinali e teologali. Esse funzioneranno da dispositivo concettuale per toccare una serie di temi che riguardano l’etica dei nuovi media e la cittadinanza responsabile nella prospettiva dell’educazione. L’idea è di far lavorare le classi sulle virtù del Web, e non sui rischi, già eccessivamente sottolineati dall’informazione”.

Il corso tratterà le sette virtù. Esse funzioneranno da dispositivo concettuale per toccare una serie di temi che riguardano l’etica dei nuovi media e la cittadinanza responsabile nella prospettiva dell’educazione.

L’elenco dei temi:

  1. Prudenza – Con chi parlo? Cosa posto?
  2. Giustizia – La parola fa uguali. Il problema dell’accesso.
  3. Fortezza – Il coraggio di essere web-attivi.
  4. Temperanza – La comunicazione responsabile. Flaming, stalking, cyber harassement.
  5. Fede – Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio?
  6. Speranza – Vivere al futuro. Lavoro, professioni, scelte di vita.
  7. Carità – Ospitalità e solidarietà nel Web.

Notizie | | 9 Comments

9 Responses to Virtualmente è anche un corso online

  1. Lucia Torti scrive:

    Questo corso e’ un’iniziativa molto valida! Io ho una mia pagina Facebook personale, amo molto scrivere e ritengo che il web, se usato in modo adeguato, possa rappresentare un’ottima occasione d’incontro e di scambio reciproco di notizie, oltre che essere un ottimo strumento educativo. Io lo uso spesso anche per “lanciare messaggi educativi” a mio figlio, che ha vent’anni ed è uno studente della Facoltà di Lettere Moderne all’Università Cattolica di Milano. Devo dire che ora “l’opera educativa” e’ anche, sempre di più man mano che passa il tempo, sua nei miei confronti.. Ritengo che sia possibile anche utilizzare il web per “lanciare messaggi” di amore, di pace, di uguaglianza, di fede… Scrivendo e condividendo via web (spesso con persone che non si sono mai incontrate fisicamente) sono le anime che si parlano…. Una frase che ho visto postata su Facebook, e che ho condiviso sulla mia pagina, dice (più o meno) così:
    RICORDIAMOCI SEMPRE GHE OGNI COSA CHE SCRIVIAMO SUL WEB VIENE REGISTRATA DAGLI ANGELI…

  2. Bravissimi !!! Ottima iniziativa !!! Spero di convincere i miei studenti delle terze a partecipare al concorso !!! Il tema fa parte del nostro programma di IRC…

  3. Stefano Andrello scrive:

    Buongiorno.
    proprio ieri ho concluso una serie di brevi seminari sull’uso consapevole di internet nelle scuole medie. I temi trattati sono molto simili a quelli da voi descritti.
    sono davvero contento di vedere anche da parte vostra un vero interesse nei confronti di internet.

    Ho trovato i ragazzi delle scuole medie estremamente interessati e curiosi.

    saluti
    Stefano Andrello

    • admin scrive:

      Siamo anche noi contenti di constatare come il mondo della scuola sia attento a queste problematiche. Le facciamo una proposta: perché non partecipa con i suoi studenti al nostro concorso sull’uso virtuoso del web? Trova tutte le informazioni in questo sito. Aspettiamo con fiducia i vostri lavori!

  4. carla viappiani scrive:

    Sono un’I.d.R. delle scuole medie di secondo grado a Reggio Emilia e mi piacerebbe partecipare con alcune delle mie classi terze o quarte al concorso riguardante le virtù teologali e cardinali perché risultano poco conosciute e, a mio parere possono costituire una riflessione importante per le future generazioni di giovani.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

»